Covid-19, Suriano: «Domani alto rischio contagi per il pagamento delle pensioni»

L’esponente Unisin Calabria chiede attenzione da parte delle Prefetture per gestire l’afflusso di anziani agli sportelli bancari: «Garantiscano la sicurezza di utenti e personale»

CATANZARO C’è il rischio concreto che domani, 1 aprile, possano crearsi difficoltà agli sportelli bancari calabresi. Nel giorno di accreditamento delle pensioni sui conti correnti bancari c’è l’elevata possibilità che migliaia di anziani si riversino – come abitualmente accade a questa scadenza – alle filiali degli istituti di credito per prelevare l’ammontare delle somme loro accreditate dagli enti previdenziali mettendo così a rischio contagio operatori e gli stessi utenti. Un rischio elevato visto che gran parte saranno soggetti anziani, cioè la categoria più esposta al contagio da Coronavirus e alle sue letali conseguenze. Da qui l’appello che Unisin Calabria nei giorni scorsi aveva sollevato alle prefetture della Calabria per chiedere la massima attenzione al fine di proteggere, oltre agli addetti bancari, proprio gli anziani che in questa fase sono fortemente a rischio. Ebbene nonostante la missiva inviata alle cinque prefetture calabresi, segnala l’organizzazione di categoria, «solo quella di Catanzaro ha fornito riscontro comunicando per le vie brevi che “Le Banche, per quanto possibile, saranno attenzionate dalle forze di polizia durante i pagamenti delle pensioni per come sollecitato dalle Organizzazioni sindacali del Settore Credito della provincia di Catanzaro. La Prefettura, in ogni caso, ha raccomandato agli addetti bancari di segnalare alle forze di polizia (112 e 113) situazioni particolari di assembramento ed altro”». Mentre da parte delle altre Prefetture non è arrivato alcuna comunicazione. Da qui la denuncia. «Le organizzazioni del Settore Credito di tutte le province – afferma Gianfranco Suriano, segretario responsabile di Unisin Calabria – hanno inteso rivolgere, nei giorni scorsi, a tutte le Prefetture calabresi un grido di allarme rispetto a possibili situazioni di assembramenti di persone anziane che potrebbero verificarsi nella giornata di domani nei pressi delle Agenzie bancarie della Calabria, in occasione del pagamento delle pensioni. Tra l’altro proprio in queste ore, purtroppo, apprendiamo dai media notizie relative alle residenze per anziani massicciamente investite dal contagio». «I segretari generali nazionali delle organizzazioni sindacali del Credito – segnala Suriano – hanno sottoscritto con l’ABI, in data 16 e 24 marzo 2020, un importante protocollo che prevede, per tutte le Aziende di credito l’appuntamento quale modalità di accesso agli sportelli bancari, oltre a tutta una serie di misure di prevenzione e protezione da attivare al fine di tutelare il personale delle Banche dal rischio contagio». «Pertanto, gli addetti bancari – prosegue l’esponente sindacale – domani saranno chiamati a gestire l’afflusso di chi dovrà effettuare la riscossione della pensione secondo le disposizioni aziendali». «Ci aspettiamo domani da parte di tutte le Prefetture calabresi – conclude Suriano – sensibilità e attenzione, verso i territori di cui sono i massimi responsabili per la sicurezza e l’ordine pubblico, attraverso l’attivazione di misure di presidio adeguate».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto