Coronavirus, il sindaco “blinda” Tropea per le festività pasquali

Il primo cittadino, Giovanni Macrì, ha disposto la «chiusura al pubblico del Porto turistico e il divieto assoluto di transito veicolare e pedonale lungo tutto il litorale di Tropea»

Tropea

TROPEA E’ uno dei luoghi turistici calabresi per eccellenza, meta di migliaia di visitatori ogni anno e simbolo della nostra regione del mondo. Ma, in tempi di piena emergenza da Covid-19, è necessario prendere decisioni nette e disporre misure “urgenti”. Così, il primo cittadino di Tropea, Giovanni Macrì, con l’ultima ordinanza emanata ha disposto la «chiusura al pubblico del Porto turistico e il divieto assoluto di transito veicolare e pedonale lungo tutti il litorale di Tropea». Una misura che si inserisce nel percorso per la verità già intrapreso da Regione e Governo nazionale ma che prevede misure ancora più aspre per evitare gli assembramenti.
BEL TEMPO Secondo le ultime previsioni meteo, infatti, il weekend pasquale dovrebbe essere caratterizzato, anche al Sud, da bel tempo e temperature decisamente miti. Condizioni decisamente favorevoli con il rischio elevato che i cittadini possano “approfittarne” per violare (anche per poco) le disposizioni e le restrizioni. Un rischio “fiutato” dal primo cittadino della “Perla del Tirreno” che ha deciso così di correre ai ripari e prevenire ogni occasione di contagio. In gioco c’è la salute dell’intera comunità, ma anche il futuro turistico di Tropea per una stagione estiva che si preannuncia già drammatica.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto