Aieta: «Regione “matrigna” e in ritardo con i propri figli al Nord»

Il capogruppo dei Democratici Progressisti dopo l’annuncio di Conte: «Occasione persa dalla presidente della Giunta»

«Dal 4 maggio è consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza. (Giuseppe Conte – presidente del Consiglio). Chi non è in anticipo è in ritardo». Così, su facebook, il capogruppo dei Democratici Progressisti alla Regione Giuseppe Aieta, commentando la conferenza stampa del presidnbete del Consiglio dei ministri. Aieta aggiunge: «Avremmo potuto anticipare il presidente del Consiglio e dimostrare di non essere una Regione “matrigna” e far rientrare i nostri studenti e i calabresi che nel frattempo hanno perso il lavoro nelle regioni del nord. Avevamo presentato una mozione in un clima collaborativo. Niente! Un’occasione persa e un cattivo segnale verso quei calabresi che – conclude il capogruppo dei Democratici Progressisti – in questi mesi hanno rispettato le regole rimanendo al nord e sfidando situazioni economiche e psicologiche drammatiche. Dal 4 maggio potranno rientrare!»





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto