Mascherine, Bevacqua a Santelli: «Il covid non va in vacanza»

Il capogruppo Pd si dice stupito dalla decisione della presidente della Regione Calabria di distribuire solo dalla settimana prossima i dispositivi inviati dal governo: «Si doveva provvedere immediatamente»

REGGIO CALABRIA Il coronavirus non va in vacanza ed anzi nel weekend è ancora più aggressivo del solito. Perché attendere, dunque, per distribuire il milione di mascherine così generosamente fornito alla protezione civile calabrese da quella nazionale? Se lo chiede il capogruppo Pd in Consiglio regionale, Domenico Bevacqua, dopo essersi ripreso dallo stupore per la dichiarazione della presidente Jole Santelli che ha annunciato l’arrivo dei presidi di protezione individuale.
Un milione di mascherine in una regione che conta 2 milioni di abitanti è «un risultato – commenta Bevacqua – che dimostra quanto il Governo nazionale sia attento ai problemi della Calabria, tanto da inviare un così alto numero di dispositivi difensivi alla nostra Regione non appena avuta la possibilità».
Tutto bene quel che finisce bene, anzi no, perché le mascherine saranno distribuite con tutta calma a partire dalla settimana prossima, non occorre essere un virologo per suggerire maggiore celerità: «Ciò che meraviglia e stupisce è che la presidente Santelli supponga che il Covid-19 vada in vacanza nel week-end, tanto da rinviare la distribuzione ai cittadini alla settimana successiva, meglio a seguito di “un piano di distribuzione mirato e proporzionato”, da perfezionare a cura della protezione civile regionale. Presidente Santelli, il Sars-Cov-2 non va in vacanza! Anzi, a fine settimana è più aggressivo del solito perché le sue “prede” (i cittadini) sono in libera uscita».
Una scelta frutto di una visione a corto raggio o della settimana corta? «Ancora una volta la Calabria – commenta Bevacqua – ha perso l’opportunità di essere tempestiva, efficiente e responsabile. Sarebbe ancora più grave se poi dovesse passare il concetto che la protezione civile si fermi il fine settimana. Ecco perché – aggiunge Bevacqua – si doveva provvedere immediatamente alla distribuzione, anche di notte se del caso, e allertare tutti i Sindaci calabresi per effettuarla prontamente a cominciare da sabato mattina, offrendo così l’opportunità a tutti di difendersi dal pericoloso nemico in agguato».
«I primi cittadini, glielo assicuro – conclude il capogruppo Pd rivolgendosi direttamente alla presidente Santelli – sarebbero stati felici di farlo anche personalmente, a tutela della propria comunità. Mi auguro che la prossima volta vada proprio meglio». (f.p.)





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto