Fase 2, Sposato (Cgil): «Task force regionale sia strategica»

Il segretario generale della Cgil Calabria commenta il primo incontro del tavolo sull’economia: «Il confronto può essere utile solo se ha valore non solo consultivo»

CATANZARO «Il primo incontro della task force regionale sull’economia è stato interlocutorio». Lo scrive, sulla sua pagina facebook, il segretario generale della Cgil Calabria, Angelo Sposato. «C’è stata – spiega Sposato – una introduzione della Giunta regionale per confermare il contenuto dei bandi in preinformazione “Riparti Calabria”. Su questo punto abbiamo sottolineato che le misure, pur necessarie, hanno carattere emergenziale, assistenziali e che le stesse presentano criticità, come la deroga al Durc che non abbiamo condiviso. Ora serve lavorare su un piano strutturale di interventi attraverso la rimodulazione della spesa comunitaria, del Fesr, Fse, Psr. Abbiamo proposto l’attivazione di tavoli tematici con le federazioni di categoria su turismo, commercio, artigianato, ambiente, agricoltura, forestazione, attività produttive, industria e costruzioni, welfare cultura istruzione, logistica, trasporti, Gioia Tauro, Zes. Un particolare punto va fatto su sanità pubblica e privata, amministrazione pubblica e ciclo integrato dei rifiuti. Sui tavoli tematici vi è stato un impegno alla convocazione da parte del vicepresidente sul turismo».
Sposato annuncia che sull’emergenza Covid «alcune nostre proposte verranno presentate nei prossimi giorni con un documento articolato che consegneremo alla presidenza della Regione, ai consiglieri regionali, alla deputazione calabrese, per un piano di sviluppo e lavoro per la ripartenza, a partire dalla salute e sicurezza sui luoghi di lavoro. Abbiamo sottolineato i ritardi sulla corresponsione della Cig in deroga e sulla problematica dei bonus per i lavoratori del turismo. Abbiamo ribadito – conclude il segretario della Cgil Calabria – che il confronto nella task force può essere utile solo se ha valore strategico, programmatico, operativo e non solo consultivo. Su questi punti, se si riparte dal lavoro, siamo disposti ad assumerci, come sempre, le nostre responsabilità».







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto