Santelli: «In Calabria l’unico rischio è ingrassare». E invita Fontana e Bonacini

Il presidente della regione dalle colonne di La Repubblica annuncia che dalla Germania sono ricominciate le prenotazioni. E svela anche le pietanze (rigorosamente preparate da lei) per quando i due colleghi presidenti verranno a trovarla. Ecco il nuovo slogan: «Chi arriva, ritorna»

Jole Santelli

CATANZARO «Siamo a contagio zero. Nel rispetto di tutte le misure contro il coronavirus, ora posso dire a chi arriva in Calabria: l’unico pericolo sarà quello di ingrassare» Jole Santelli parla al quotidiano La Repubblica e si porta avanti, pensando già a quando i confini tra le regioni saranno completamente aperti. «Chiedo rigidi controlli in partenza, capisco certe preoccupazioni dei nostri cittadini, ma ora del turismo abbiamo bisogno», ha aggiunto, ricordano che la regione ha 780 chilometri di coste e «due mari, tre parchi naturali, microclimi e prodotti d’eccellenza. Montagne, colline e borghi. Dove si parla l’albanese antico e il grecanico». La parla d’ordine è il turismo. «Venire in Calabria significa anche aiutare una delle regioni più povere d’Europa. Che
sta già subendo il crollo dell’economia. Vi aspettiamo a braccia aperte, aiuterete i giovani a restare qui». Rispondendo alle domande di Giuseppe Smorto, il presidente della regione ha anche affermato che bisogna superare la condizione perenne per la quale «subiamo la criminalità».«Finiamo in prima pagina solo per la cronaca nera, abbiamo un problema di reputazione – ha spiegato-. E poi siamo gelosi dei nostri luoghi, non sappiamo venderci. Però siamo molto ospitali». Sull’invito a cena con il presidente dell’Emilia Romagna, Stefano Bonacini e quello della Lombardia, Attilio Fontana, Jole Santelli si è sbilanciata anche sul menù: «Antipasto facoltativo: crostini di ‘nduja o sardella. Gnocchi di patate della Sila, braciole di maiale, patate ‘mpacchiuse, salame e formaggi. «Cucino io, e ho anche un menu veg, a base di melanzane, verdure grigliate e sott’oli. Ma basterebbe la cipolla di Tropea».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto