Lamezia Terme, la protesta delle “mascherine tricolori”

Sit-in contro il governo e contro le misure economiche anti-crisi, ritenute insufficienti

LAMEZIA TERME Anche a Lamezia Terme si è tenuta la manifestazione delle “Mascherine Tricolori” contro il governo Conte e le misure economiche ritenute insufficienti per far fronte alla crisi economica connessa al coronavirus. «Siamo cittadini, genitori, lavoratori, imprenditori, disoccupati, partite Iva e rappresentanti delle categorie più colpite come ristoratori, albergatori, baristi, imprese di noleggio con conducente, autodemolitori, tassisti, edili, ambulanti. Chiediamo – hanno detto i manifestanti – una sanatoria per tutte le multe elevate durante l’emergenza coronavirus, lo stop alle tasse per tutto il 2020, soldi a fondo perduto e finanziamenti immediati che non passino per le banche, un piano di intervento senza precedenti per salvare il turismo, regole meno stringenti per quelle attività, come bar e ristoranti, che rischiano di chiudere prima ancora di riaprire. E soprattutto che questo governo, incapace e schiavo di Bruxelles, vada a casa e che la parola torni al popolo».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto