Salvini: «In Calabria serve lavoro, non vitalizi ai politici». Ma la Lega non è “senza peccato”

Il leader del Carroccio commenta la vicenda della norma sulle pensioni per i consiglieri regionali “a tempo” al centro delle polemiche in queste ore

«I calabresi sono gente tosta che chiede più lavoro, strade e ferrovie sicure, ospedali efficienti e un futuro per i propri figli, non certo vitalizi ai politici». Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini. Ospite a “Non è l’Arena”di Giletti, Salvini ha poi aggiunto: «La politica deve riprendere spazio, ma se in Calabria anziché pensare alla Statale 106 si occupano di vitalizi….facciamo che non hanno letto bene… Per quello che riguarda la Lega va ritirata quella roba lì». Chissà però se Salvini ha sentito – e, visto il tenore di queste dichiarazioni – ha “strigliato” a dovere i suoi consiglieri regionali, visto che sulla ormai famosa legge salva pensioni dei consiglieri “a tempo” c’è stato l’ok anche della Lega.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto