Abusivismo edilizio e abbandono di rifiuti, imprenditore denunciato

I carabinieri forestali hanno scoperto il titolare di una ditta di Firmo che aveva alzato un muro senza autorizzazione e depositato materiale di risulta

Abusivismo edilizio, abbandono e deposito di rifiuti e violazione del vincolo paesaggistico. Questi i reati contestati al titolare di una impresa di Firmo, denunciato dai carabinieri forestale di San Sosti. I militari, durante un controllo svolto con i colleghi delle stazioni di Castrovillari e Oriolo, hanno accertato, nel Comune di Firmo, su una area di proprietà dell’indagato, la realizzazione abusiva di un muro di contenimento in cemento armato sul quale era stata realizzata una recinzione metallica . Dagli accertamenti effettuati l’opera è risultata essere stata realizzata senza il permesso di costruire. Adiacente al muro in cemento armato, sono stati riversati sempre dallo stesso titolare della ditta, dei rifiuti speciali non pericolosi provenienti da attività di demolizione edile, fra cui calcinacci, mattonelle, parti in plastica ed altro. Abbandono di rifiuti effettuato nel corso del tempo e quantificabile in 200 metri cubi riversati attraverso una scarpata all’interno di una area boscata costituita da macchia mediterranea e essenze quercine, adiacente al vallone denominato “fosso dello schiavo”. Si è pertanto proceduto al sequestro dell’area e dei rifiuti edili depositati al suo interno. Sono in corso di attuazione le previste procedure per lo smaltimento dei rifiuti a carico del trasgressore.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto