Sanità, stabilizzazione precari: requisiti estesi al 2020

Enza Bruno Bossio (Pd): «Battaglie che ho da subito portato avanti nelle aule parlamentari a difesa dei lavoratori del vasto universo pubblico»

ROMA «Due importanti novità per i lavoratori precari della Pubblica amministrazione e della sanità sono emerse dai lavori in commissione Bilancio alla Camera dedicati all’esame del decreto Milleproroghe. In particolare, è stato approvato un emendamento, anche da me sottoscritto, che modifica i commi relativi ai requisiti temporali necessari per rientrare nel piani di stabilizzazione». Ad affermarlo è la parlamentare del PD, Enza Bruno Bossio, che aggiunge: «Per quanto riguarda gli operatori della sanità, il nuovo comma indica il 31 dicembre 2020 come data ultima per maturare i requisiti utili alla stabilizzazione. Quanto, ancora, alla platea dei lavoratori precari della Pa in possesso di un contratto flessibile, e in particolare i Co.co.co. – prosegue la deputata – anche per loro è stato stabilito che il 31 dicembre 2020 – e non più 2017 – è la data ultima per maturare i requisiti necessari a rientrare nei concorsi a riserva». «Giungono così a primi risultati – afferma infine – battaglie che ho da subito portato avanti nelle aule parlamentari a difesa dei lavoratori precari del vasto universo pubblico: si tratta, infatti, di modifiche sostanziali che consentono a un numero molto alto di professionalità di poter raggiungere un traguardo di stabilizzazione di lavoro e di vita».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto