Stati popolari, anche il Collettivo Valarioti in piazza a Roma

Una delegazione dei componenti del “think thank” composto da giovani calabresi e non, parteciperà alla manifestazione del 5 luglio in sostegno ai braccianti “invisibili”. Lanciata in questi giorni una campagna social di supporto: «Noi vi vediamo»

CATANZARO Il Collettivo Peppe Valarioti, think tank nato a marzo 2020 per elaborare policy per lo sviluppo della Calabria, parteciperà agli Stati Popolari, la manifestazione che avrà luogo domenica 5 luglio dalle ore 16:00 in Piazza San Giovanni a Roma.
L’iniziativa è stata organizzata dal sindacalista e attivista Aboubakar Soumahoro con l’intento di dare voce ai lavoratori invisibili, del cui ruolo fondamentale sembra ci si sia accorti solo allo scoppio della pandemia, quando molti settori, primo fra tutti quello agricolo, hanno sofferto della mancanza di “braccia”. Proprio questa frase “mancano braccia nei campi”, utilizzata più volte nella retorica della stampa, non ha fatto che sottolineare la considerazione dei lavoratori solo in quanto strumento necessario al proseguimento dell’economia italiana. Questo limite della riflessione si è palesato nella struttura della sanatoria volta all’emersione del lavoro irregolare.
In questi mesi, Soumahoro è riuscito a fare emergere il problema e le sue complessità, lanciando anche l’hashtag #NonSonoInvisibile. Il Collettivo Valarioti ha risposto con una campagna personale sui social contraddistinta dall’hashtag #NoiViVediamo. Infatti, proprio l’interesse verso lo status dei lavoratori della terra ha determinato la costituzione del Collettivo, il quale ha tra i suoi principi fondanti quello di dar voce ai lavoratori e a coloro che vedono venir meno i propri diritti. Il grido di aiuto dei braccianti non doveva essere ascoltato solo in seguito alla sanatoria, ma doveva essere di interesse nazionale ed europeo da molto tempo a questa parte. Ma, dato che il Covid19 ha portato alla luce ora più che mai la disumana realtà delle tendopoli e del lavoro nei campi, è questo il momento di dimostrarci tutti più vicini e attenti ai bisogni di ogni essere umano, studente, lavoratore per essere tutti protagonisti di una nuova realtà.
Per queste ragioni e per dimostrare la nostra reale vicinanza ai lavoratori e alla causa il 5 saremo a Roma. Per chiedere alla Ministra Bellanova di rinnovare il suo impegno in favore dei diritti ed imporre nell’agenda politica del paese una riforma di sistema, l’unica vera via per risolvere il problema della filiera agricola. Inoltre, auspichiamo che il tema dell’agricoltura possa tornare al centro del dibattito concernente le modalità di investimento dei fondi europei.
Invitiamo tutti coloro i quali volessero esprimere la propria partecipazione seppur virtuale a utilizzare l’hashtag #NoiViVediamo.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto