Tra i primi quattro governatori più graditi in Italia c’è anche Jole Santelli

La Classifica di Governance Poll stilata da “Il Sole 24 Ore” vede al primo posto Luca Zaia, seguito dai colleghi Fedriga e Tesei. Quarta la governatrice della regione Calabria. Per i sindaci, Falcomatà nelle ultime posizioni. Il migliore è Sergio Abramo che si piazza al 51esimo posto

Jole Santelli

ROMA Sulla classifica delle Regioni, per il Governance Poll del Sole 24 Ore, l’indicazione più evidente è l’en plein del centrodestra con i quattro governatori più popolari d’Italia: subito dopo Zaia, infatti, si piazzano Massimiliano Fedriga (Friuli V.G., Lega, 59,8%), Donatella Tesei (Umbria, Lega, 57,5%) e Jole Santelli (Calabria, Forza Italia, 57,5%). Al quinto posto, con consensi in crescita rispetto al giorno delle elezioni (dal 51,4 al 54%), si classifica il primo governatore del centrosinistra, quello dell’Emilia Romagna Stefano Bonaccini. Il progresso più significativo è quello di Giovanni Toti in Liguria (dal 34,4 al 48%), mentre gli arretramenti più vistosi sono accusati da Michele Emiliano in Puglia (dal 47,1 al 40%) e Attilio Fontana in Lombardia (da 49,7 a 45,3%). All’ultimo posto nel Governance Poll delle Regioni c’è il governatore del Lazio e segretario nazionale del Pd, Nicola Zingaretti, la cui performance è praticamente allineata al risultato – poco più del 30%, il più basso tra i governatori – ottenuto il giorno delle elezioni.
IL GRADIMENTO DEI SINDACI  Il sindaco di Bari Antonio Decaro è al vertice della Governance Poll che riguarda anche i sindaci di 105 città capoluogo di provincia realizzata da Noto sondaggi. Decaro, presidente dell’Anci, raccoglie un ampio 69,4%, affiancato sul podio dal messinese Cateno De Luca e da Giorgio Gori, sindaco della Bergamo martoriata dall’epidemia, ex aequo con Marco Bucci che a Genova si e’ trovato il mandato “invaso” dal crollo del ponte Morandi. Leoluca Orlando a Palermo e Virginia Raggi a Roma, sono appaiati all’ultimo posto con un solo decimale di scarto (38,1% contro 38,2%). Il sindaco della città di Catanzaro, Sergio Abramo, si trova invece al 55esmo posto con un indice di gradimento del 53,3% che si è abbassato di 10,9 punti percentuali rispetto allo scorso anno. Per Mario Occhiuto, sindaco di Cosenza, che si trova al 66esimo posto  in classifica l’indice di gradimento si attesta al 52,4% con un decremento rispetto allo scorso anno del 6,6%. Dopo di lui, al 68esimo posto, il sindaco di Vibo Valentia Maria Limardo. Il sindaco eletto con il centrodestra, si attesta al 51,9% con una flessione di 7,7 punti percentuali. Fanalino di coda il sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà, quart’ultimo con una percentuale di gradimento del 41,1% e rispetto allo scorso anno una flessione di 18,9 punti percentuali.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto