Sposato: «La Santelli inizi a governare la Calabria»

Il segretario della Cgil: «Quando non si vogliono affrontare i problemi si tira fuori dal cilindro il Ponte sul Stretto. E non parli di “niente mischiato con il nulla”…»

«Quando non si vogliono affrontare i problemi reali del Sud, della Calabria, si tira fuori dal cilindro il Ponte sullo Stretto. Un classico di una politica vetusta, di altri tempi che serve solo a spostare l’attenzione tra favorevoli e contrari». Lo scrive su facebook il segretario generale della Cgil Calabria, Angelo Sposato. «In queste settimane – prosegue Sposato – si decidono le sorti del Paese e della Calabria, la presidente Jole Santelli dovrebbe concentrarsi su come affrontare con il Governo e le parti sociali gli impegni di spesa della enorme mole di risorse disponibili dalle varie misure europee in investimenti produttivi per lo sviluppo ed il lavoro di qualità, a partire dalle infrastrutture necessarie, dalle riforme sanitarie, da un piano di reindustrializzazione sostenibile della nostra regione, dalla manutenzione del territorio, dai problemi dell’acqua e dei rifiuti. Nei giorni scorsi – dice ancora – abbiamo inviato come Cgil Calabria un corposo documento di proposte. Vorremo dire al presidente Santelli che non si può continuare a tirare il pallone in tribuna e che si deve iniziare a governare la Calabria». Sposato quindi conclude: «E poi, una cortesia presidente, se è vero che ha pronunciato il termine “il niente mischiato al nulla” riferendosi al presidente del Consiglio, a tutti è noto chi era solito dirlo. La simbologia è cultura, specialmente nel Sud e in Calabria».

 





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto