Gelmini a Crotone: «Per il ponte sullo stretto e la 106 si utilizzi il modello Genova»

L’ex ministro partecipa ad una manifestazione elettorale: «Si abbatta la burocrazia senza mettere lacci e laccioli agli enti locali. I soldi ci sono, manca la capacità di investirli in debito buono per la rinascita del Mezzogiorno»

CROTONE «Il governo non ha dato attenzione al Mezzogiorno, è insensibile. Pensa di aver liquidato tema del Sud con reddito di cittadinanza ma si fa assistenzialismo non sviluppo. Noi abbiamo presentato emendamenti per il Ponte sullo Stretto perché costerebbe di più non realizzarlo che farlo». Lo ha detto Maria Stella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera parlando ad una manifestazione elettorale a Crotone a sostegno del candidato sindaco del centrodestra Antonio Manica.
«Il ponte sullo Stretto è un cavallo di battaglia di Berlusconi – ha aggiunto Gelmini – e noi crediamo che debba essere realizzato. Credo nel modello Genova e in come è stato possibile ricostruire in tempi rapidi un ponte mettendo da parte burocrazia. Il governo risponda del non fatto in tema di infrastrutture nel Mezzogiorno altrimenti abbia il coraggio di votare una proposta di Forza Italia che non è la modifica al codice dell’appalti. Io sono convinta che per la statale 106 come per il ponte sullo Stretto o l’alta velocità serve utilizzare il modello Genova abbattendo la burocrazia ed individuando responsabili senza mettere lacci e laccioli agli enti locali. Non c’è scusa di mancanza soldi. I soldi ci sono manca la capacità di investirli in debito buono per la rinascita del Mezzogiorno»





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto