Ospedali iGreco, il chirurgo Tonino Perri entra nella squadra

Già responsabile del reparto di chirurgia oncologica dell’Ospedale Annunziata di Cosenza succede al dottor Eugenio De Marco. Greco: «La sua scelta di rimanere in Calabria rappresenta un’opportunità per tutti i calabresi e per la sanità territoriale»

COSENZA «Contribuire a ridurre i numeri della triste emigrazione sanitaria che ipoteca la Calabria. Promuovere ed investire su tecnologie all’avanguardia e su professionalità di merito riconosciuto. Dare valore all’eccellenza sanitaria Made in Calabria. Sono, queste, le coordinate di un percorso che continua ad avere come sua bussola la garanzia del diritto alla sanità per tutti i calabresi». È quanto dichiara Giancarlo Greco, responsabile de iGreco Ospedali Riuniti sottolineando che «risponde a questo obiettivo anche l’ultimo accordo raggiunto con il noto chirurgo Tonino Perri che, ambito da diverse strutture sul territorio nazionale, ha deciso di rimanere ad operare in Calabria».
«A nome di tutta la grande famiglia di collaboratori, medici, infermieri, OOSS e personale amministrativo de iGreco Ospedali Riuniti (Sacro Cuore, Madonnina e Madonna della Catena) e prosegue – facendoci anche interpreti del sentimento condiviso da tantissimi calabresi al dottor Perri vanno i sentimenti di gratitudine e di stima per aver voluto entrare a far parte della nostra squadra il cui impegno quotidiano è quello di garantire un’offerta sanitaria di qualità e, così, frenare l’emorragia dei viaggi della speranza in parallelo alla fuga delle professionalità calabresi verso il Nord. Perri, che gode della fiducia di tanti medici di base e non solo, succede al dottor Eugenio De Marco, al quale va il ringraziamento dell’intera squadra de iGreco Ospedali Riuniti per aver dato prestigio, in questi anni di attività, alla clinica La Madonnina».
«Apprendiamo per esempio – continua – che il trasferimento di un noto chirurgo del Crotonese ad un’azienda ospedaliera extra-regionale ha determinato la conseguente partenza di un numero elevato di pazienti dal territorio verso strutture sanitarie fuori regione. La scelta di Perri di rimanere in Calabria rappresenta quindi – conclude Greco – un’opportunità per tutti i calabresi e per la sanità territoriale; un motivo valido ed efficace per frenare l’emorragia verso le altre regioni del Nord. Già responsabile del reparto di chirurgia oncologica dell’Ospedale Annunziata di Cosenza, reparto tra i 9 Centro Trainer d’Italia per lo sviluppo della chirurgia mininvasiva laparoscopica nella terapia chirurgica dei tumori del colon, protagonista di interventi di alto chirurgia di tumore al pancreas che ha dato molto risalto alla qualità della sanità calabrese, Perri è chirurgo di fama nazionale che rappresenterà un autentico valore aggiunto per gli Ospedali Riuniti».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto