Ordine dei giornalisti della Calabria, elezioni rinviate a novembre

CATANZARO  Dopo Umbria e Sicilia, anche la Calabria allinea le elezioni per il rinnovo del Consiglio regionale dell’Ordine dei giornalisti a quelle del Consiglio nazionale differite di un mese dal…

CATANZARO  Dopo Umbria e Sicilia, anche la Calabria allinea le elezioni per il rinnovo del Consiglio regionale dell’Ordine dei giornalisti a quelle del Consiglio nazionale differite di un mese dal presidente Carlo Verna. Si voterà, pertanto, l’8 novembre (in prima convocazione), il 15 (in seconda) ed il 22 novembre (eventuale ballottaggio).
Anche per il Consiglio regionale dell’Ordine dei giornalisti della Calabria, presieduto da Giuseppe Soluri, saltano quindi le date del 27 settembre e 4 e 11 ottobre, ma rimangono invariati gli orari (dalle ore 10 alle ore 18) e il seggio: il salone dei convegni del Benny Hotel (ex Motel Agip) di Catanzaro, in via Gioacchino da Fiore 2, con ingresso dal retro dello stesso complesso alberghiero.
La prima convocazione è per le ore 10 di domenica 8 novembre 2020. Ove il numero dei votanti, dei professionisti o dei pubblicisti, risulti inferiore alla metà degli elettori aventi diritto al voto, iscritti nei rispettivi elenchi, le operazioni di voto saranno ripetute in seconda convocazione domenica 15 novembre 2020. In tale occasione l’assemblea sarà valida qualunque sia il numero dei votanti. Le eventuali votazioni in ballottaggio si svolgeranno domenica 15 novembre in caso di validità dell’assemblea in prima convocazione e domenica 22 novembre, qualora l’assemblea risultasse valida in seconda convocazione. Sia per la prima che per la seconda convocazione e per le eventuali votazioni di ballottaggio le operazioni di voto si svolgeranno dalle ore 10 alle ore 18 e in ogni caso saranno chiuse al termine di otto ore ininterrotte dal loro effettivo inizio.
I giornalisti professionisti eleggeranno 1 consigliere nazionale, 6 consiglieri regionali e 2 revisori dei conti; i giornalisti pubblicisti eleggeranno 3 consiglieri regionali e 1 revisore dei conti e, compatibilmente con le previsioni di cui al decreto legislativo 15 maggio 2017 n. 67, 1 consigliere nazionale.
Sono eleggibili coloro che abbiano cinque anni di iscrizione all’albo (si fa riferimento alla prima iscrizione da pubblicista o da professionista), alla data della prima convocazione; per l’eleggibilità al Consiglio nazionale è necessaria anche la titolarità di una posizione Inpgi attiva.
Possono partecipare alle votazioni tutti gli iscritti che non siano sospesi dall’albo e che siano in regola con il pagamento delle quote dovute, sino all’anno 2020 compreso. Coloro che dovessero una o più quote arretrate potranno regolarizzare la loro posizione direttamente al seggio, prima di esprimere il voto.
Causa l’emergenza Covid-19, le operazioni di voto si svolgeranno seguendo le indicazioni del protocollo sanitario e di sicurezza firmato, il 7 agosto scorso, dal Ministero dell’Interno e dal Ministro della Salute. sarà, pertanto, vietato creare assembramenti, sostare all’interno e all’esterno del seggio e sarà necessario essere muniti di mascherina e tenere sempre, anche quando si entrerà nel seggio, la distanza di almeno un metro dagli interlocutori.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto