«Batterie scariche e i termoscanner non funzionano». Dipendenti in coda alla Cittadella regionale

La segnalazione della CSA-CISAL: «Cresce la preoccupazione perché quello di stamattina è solo l’ultimo episodio di una lunga serie»

dipendenti coda cittadella

CATANZARO Dipendenti in fila e l’impossibilità di entrare negli uffici della Cittadella regionale. Alla base ci sarebbero, infatti, grosse difficoltà da parte dei volontari della Croce Rossa nel rilevamento della temperatura corporea, attraverso i termoscanner.
Un episodio non isolato ma, assicura il sindacato CSA-CISAL, ormai una consuetudine che va avanti da diversi giorni. «I termoscanner non funzionano perché le batterie sono scariche – denunciano – e quello di stamattina è solo l’ultimo episodio di una lunga serie».
Cresce, dunque, la preoccupazione per lo stato di sicurezza degli uffici regionali ma, soprattutto, il malcontento tra i dipendenti alle prese ormai da tempo con delle procedure di sicurezza, relative al Covid-19, troppo spesso gestite male e con mezzi insufficienti.
«Abbiamo suggerito, come sindacato, alle guardie giurate presenti a pochi metri dai volontari, di verbalizzare queste difficoltà, sperando che siano risolte al più presto».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto