Rifiuti, Bevacqua a Di Caprio: «La montagna ha partorito il topolino»

Il consigliere regionale del Partito democratico commenta la richiesta dell’assessore all’Ambiente di potenziare la sorveglianza degli impianti di compostaggio. «Gli unici provvedimenti della Giunta Santelli in materia sono stati la riapertura delle discariche»

Bevacqua

REGGIO CALABRIA «La montagna ha partorito il topolino». È quanto dichiara il consigliere regionale del Partito democratico, Domenico Bevacqua riferendosi all’assessore all’Ambiente Sergio De Caprio che ieri aveva chiesto alle forze dell’ordine la verifica e il potenziamento degli apparati di sorveglianza già presenti sugli impianti di lavorazione rifiuti.
«La verità – dichiara Bevacqua – è che gli unici provvedimenti della Giunta Santelli in materia sono stati la riapertura delle discariche e il trasporto, a caro prezzo, dei rifiuti fuori Regione. La verità è che, neanche appoggiandosi al nome di De Caprio, si possono spacciare per misure realmente risolutive i protocolli di intesa firmati con il Consorzio Italiano Compostatori e con il Consorzio Nazionale Imballaggi.
La verità è che un Piano Rifiuti e una legge sul ciclo idrico integrato esistono: se si ritiene che vadano apportate delle modifiche, lo si faccia.
Quello che non si può fare – conclude il consigliere regionale – è restare a braccia conserte ad aspettare non si sa che cosa».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto