Recovery Fund, Magorno e Greco accolti da Parente a Roma: «I cittadini calabresi non sono di serie B»

Sit-in di sindaci calabresi nella Capitale. «Il fondo è grande opportunità per sopperire alle storiche mancanze verso la Calabria, può colmare il divario infrastrutturale e garantire un diritto alla salute che fermi l’annosa piaga dell’emigrazione sanitaria»

ROMA «Oggi Roma insieme a una delegazione di sindaci provenienti dalla provincia di Cosenza per continuare a sostenere le necessità della nostra regione. Due gli incontri in programma: con la presidente della Commissione Sanità in Senato, Annamaria Parente e con la Sottosegretaria alla Salute, Sandra Zampa. Continuiamo a lavorare con la consapevolezza che il Recovery Fund è una grande opportunità per sopperire alle storiche mancanze verso la Calabria che deve essere proiettata al futuro, deve avere una dimensione europea. Una dimensione che può essere realizzata colmando il divario infrastrutturale, creando delle infrastrutture digitali e garantendo una sanità di qualità in modo da fermare l’annosa piaga dell’emigrazione sanitaria. Continueremo a insistere nelle prossime settimane con l’obiettivo di incontrare il Premier, Giuseppe Conte, per ottenere risposte immediate perché i nostri cittadini non sono cittadini di serie B». Così, in una nota, il senatore e sindaco di Diamante, Ernesto Magorno e il sindaco di Cariati, Filomena Greco.

«SANITÀ CALABRESE DEVASTATA» «Ho ricevuto una delegazione dei sindaci della provincia di Cosenza accompagnati dal collega sindaco Ernesto Magorno. Mi hanno rappresentato una situazione di disservizio sulla sanità calabrese che è veramente devastante e sappiamo che la salute è al primo posto, per lo sviluppo e l’occupazione del territorio. Accolgo il loro grido di dolore e mi impegnerò per chiedere al Governo che il commissariamento della sanità in Calabria raggiunga gli obiettivi, che sono quelli di una razionalizzazione di tutta la rete ospedaliera, di fare investimenti sul settore e di sbloccare le assunzioni. Ci sono strutture che hanno tante apparecchiature ma non è disponibile personale che può impiegarsi per dare servizi ai cittadini. Abbiamo una grande occasione oggi perché possiamo usare le risorse del Recovery Fund che potranno essere destinate ai territori con sofferenza perché possa essere organizzata la rete ospedaliera e la medicina territoriale e domiciliare. Mi impegnerò tantissimo su queste istanze rappresentate dai sindaci». Lo dichiara la Presidente della Commissione permanente di igiene e sanità a Palazzo Madama, Annamaria Parente. La delegazione era guidata dal sindaco di Cariati, Filomena Greco, la rappresentanza era composta dai primi cittadini di Caloveto, Marzi, Praia a Mare e San Marco Argentano.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto