Coronavirus, all’Asp di Catanzaro arrivano cinque barelle di contenimento biologico

Assegnate ai Pronto Soccorso dei Presidi Ospedalieri di Lamezia Terme, Soverato e Soveria Mannelli e al Reparto di Rianimazione del “Giovanni Paolo II”

Barella Bio-Contenimento-1

LAMEZIA TERME Sono state consegnate nei giorni scorsi all’Asp di Catanzaro cinque barelle di contenimento biologico per il trasporto di pazienti positivi al Covid-19. Le nuove barelle, che sono state assegnate ai Pronto Soccorso dei Presidi Ospedalieri di Lamezia Terme, Soverato e Soveria Mannelli e al Reparto di Rianimazione del “Giovanni Paolo II” di Lamezia Terme, sono state acquistate dall’Ufficio acquisizione beni e servizi della stessa Asp, responsabile del procedimento la dottoressa Elisabetta Iannazzo.
«In questo contesto – ha spiegato il dott. Ilario Lazzaro, Direttore Sanitario dell’ASP di Catanzaro – il contenimento del virus diviene un elemento fondamentale per limitare la trasmissione dei contagi durante le operazioni di trasferimento dei pazienti. Con la dotazione di queste speciali barelle per bio-contenimento, il trasporto di un paziente infetto o sospetto tale, avviene nelle condizioni di massima sicurezza per gli operatori e a salvaguardia dell’ambiente nosocomiale».
Le barelle sono state consegnate alla presenza, tra gli altri, del direttore del Pronto soccorso di Lamezia Terme dott. Ferruccio Lucchino, del Direttore dell’Anestesia e Rianimazione Dott.ssa Anna Monardo e del Direttore dell’Ingegneria Clinica dott. Giuseppe Romano. In particolare, il dott. Romano ha poi provveduto al collaudo delle barelle.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto