Riace, “sfregio” al murales dedicato a Peppino Impastato

Nella notte ignoti hanno imbrattato l’opera che ritrae l’attivista e vittima innocente della mafia su una facciata all’ingresso del borgo

RIACE Nella mattinata trovato imbrattato uno dei diversi murales dedicati a Peppino Impastato nel “borgo dell’accoglienza”.
L’atto vandalico sarebbe avvenuto nella notte e non sono stati identificati i responsabili quindi le cause che hanno portato al gesto.
L’opera dell’artista Giusy Marruzzo, che ritrae l’attivista di Cinisi e vittima innocente della mafia, si trova su uno dei diversi edifici all’ingresso di Riace superiore.
Nel tempo, diversi artisti arrivati da ogni parte del mondo hanno voluto donare al borgo della Locride queste rappresentazioni che lo hanno reso ancor più celebre. Una rassegna ampliata nei mesi scorsi dalle nuove opere che ritraggono alcune immagini della storia del paese. A poche settimane di distanza dalla pronuncia d’Appello sull’incandidabilità (e conseguente possibile decadenza) del sindaco Trifoli, l’accaduto cela un retrogusto ancor più amaro se si pensa alle parole dello stesso Peppino Impastato a cui è ispirato il celebre dialogo del film “I cento passi”: “Bisognerebbe ricordare alla gente cos’è la bellezza, a riconoscerla. A difenderla” (f.d.)





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto