Coronavirus, donna pugliese guarisce al “Mater Domini” grazie alla Ecmo

Grazie alla tecnica in uso al Policlinico di Catanzaro la signora, trasferita da Foggia, è stata estubata e sta meglio

CATANZARO Era stata trasferita da Foggia al policlinico universitario “Mater Domini” di Catanzaro per le sue gravi condizioni legate alla positività al Covid-19, ma dopo giorni di cure è stata estubata e sta meglio. Si tratta di una donna di Foggia salvata dall’equipe della rianimazione del Policlinico universitario di Catanzaro grazie all’Ecmo, una tecnica di assistenza respiratoria extracorporea attuata mediante una macchina che consente di ossigenare il sangue al di fuori dell’organismo attraverso un polmone artificiale. Una cura utilizzata dal reparto di Rianimazione del “Mater Domini”, che fa parte della rete Ecmo-net. Il reparto è, infatti, centro di riferimento regionale per l’insufficienza respiratoria e unico centro del Sud che tratta in Ecmo pazienti Covid.Nelle ultime ore, tra l’altro, dal policlinico universitario sono stati dimessi ben dieci pazienti Covid.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto