«I consiglieri regionali intervengano per correggere il bando “Riapri Calabria II”»

Lo afferma il senatore di Italia Viva Magorno secondo cui l’avviso «ha alcuni problemi che generano un’ingiustizia»

«Il bando “Riapri Calabria II” ha alla base due forti problemi che generano una vera e propria ingiustizia». Lo afferma il senatore di Italia Viva, Ernesto Magorno, che spiega: «In primo luogo esclude le imprese che avevano ricevuto il contributo del bando “Riapri Calabria I, come se queste non fossero state colpite dalla seconda ondata della Pandemia da Covid19. La seconda questione – prosegue Magorno – riguarda la difficoltà-impossibilità di autocertificare la regolarità contributiva. È una situazione evidenziata da diversi ordini professionali ai responsabili regionali. La pioggia di bonus messa in campo per dare una prima risposta all’emergenza Covid è caduta senza la relativa continuità contributiva/previdenziale. Si tratta di questioni su cui i consiglieri regionali devono intervenire per garantire a tutti l’opportunità di partecipare e ottenere un sostegno necessario in un periodo molto complicato».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto