La delusione della Cisl Fp: «Sanità calabrese ancora senza guida»

Il segretario generale di categoria Luciana Giordano: «Nulla di fatto dopo una notte di speranza, ora il governo risolva questa situazione scabrosa»

CATANZARO «Una notte di speranza per molti di noi calabresi, convinti che questa sarebbe stata la volta buona nella scelta di un commissario ad acta. Molti di noi si sono svegliati con il pensiero di consultare le notizie divulgate sui social, sui quotidiani on line e nelle trasmissioni televisive. E invece, nulla di fatto. La Calabria resta senza una guida della sanità regionale». Lo scrive il segretario generale della Cisl Fp, Luciana Giordano. «Ancora – prosegue Giordano – non si trova la quadra sull’individuazione del soggetto che dovrà andare ad assumere il compito di restituire ai calabresi una sanità normale. Un commissario in grado di elaborare e attuare un Piano anti-Covid (e di essere consapevole di averlo fatto), garantire i Lea, abbattere le liste di attesa, ridurre i tempi medi di pagamento, azzerare la mobilità passiva, scardinare l’organizzazione ospedalocentrica, rivitalizzare i 18 presidi ospedalieri presenti in ogni angolo della Calabria, trasformati in vascelli fantasma da scelte sconsiderate. di allontanare l’esigenza di ricorrere a ospedali da campo, che restituiscono l’idea di scenari da guerra. Tutto questo e molto di più – sostiene il segretario della Cisl Fp Calabria – dovrà gestire e riorganizzare il nuovo commissario della sanità calabrese e per questo serve una persona dotata di elevate competenze professionali, di una forte caratterizzazione personale, di indiscusso profilo etico e morale, di un’approfondita conoscenza della Calabria e dei calabresi e dei loro bisogni». Giordano conclude: «Circolava un nome in particolare, ieri sera, che aveva tutte queste caratteristiche e spero tanto, per il bene della Calabria e dei calabresi, che il governo e il ministro Speranza dimostrino di voler veramente risolvere definitivamente la scabrosa situazione in cui versa il nostro Ssr affidando la sanità calabrese proprio a questa grande persona».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto