Cisl, commozione e dolore per la morte di Tonino Bevacqua

Aveva ricoperto l’incarico di segretario generale della funzione pubblica. La confederazione sindacale lo ricorda come un sindacalista scrupoloso e attento alle dinamiche politiche e sindacali

CATANZARO «Si è spento Antonio Bevacqua, lasciando tuti noi attoniti e pervasi da un infinito senso di sgomento». Lo rende noto Luciana Giordano, segretaria generale della Cisl Fp. «Un uomo mite, dal tratto umano tranquillo ed equilibrato, quello di Antonio Bevacqua, che negli ambienti della Cisl era meglio conosciuto come Tonino. Non alzava mai i toni e difficilmente reagiva alle provocazioni. Era un “incassatore”, come lui stesso si definiva ma non desisteva nei suoi propositi e andava dritto con determinazione verso gli obiettivi. Così lo abbiamo conosciuto noi della Cisl e così lo hanno visto i lavoratori del pubblico impiego che per tanti anni ha rappresentato in qualità di segretario generale della Cisl Funzione Pubblica di Catanzaro, prima e disegretario generale della Cisl Funzione Pubblica Calabria dopo. Un sindacalista scrupoloso e attento alle dinamiche politiche e sindacali, sempre pronto – ricorda la Giordano – a intervenire in difesa dei diritti dei lavoratori. Tanto è il dispiacere per la sua scomparsa che stiamo registrando fra i colleghi del sindacato, anche di altre sigle, e fra i lavoratori pubblici che hanno avuto modo di conoscerlo nella sua azione sindacale e di apprezzarne non solo le qualità professionali ma anche e soprattutto quelle umane. Era un profondo conoscitore del Sistema sanitario calabrese e tanto amava anche il suo lavoro all’interno della sua azienda ospedaliera. Amava profondamente la sua famiglia, la moglie, i figli, a cui rivolgiamo i più sinceri e affettuosi sentimenti di cordoglio e tutta la nostra vicinanza».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto