Scoperta una tonnellata di marijuana nel Reggino, due arresti

I finanzieri hanno sequestrato la droga nelle campagne di Candidoni. I fermati sono di Rosarno. Avrebbero ricavato più di 8 milioni

REGGIO CALABRIA Una piantagione di marijuana con 1.227 arbusti, per un peso totale di 921 chilogrammi circa, è stata scoperta e sequestrata a Candidoni, nella Piana di Gioia Tauro, dai finanzieri del comando provinciale di Reggio Calabria che hanno arrestato due persone in flagranza di reato. Dopo avere trovato all’interno di un immobile nelle campagne al confine con il comune di Rosarno circa 75 chili di canapa indiana, in parte in fase di essiccazione e in parte confezionata, i finanzieri, con l’ausilio delle unità cinofile, hanno individuato tra la fitta vegetazione di un terreno limitrofo, la piantagione dotata di un impianto di irrigazione e di un piccolo casolare con vari strumenti utilizzati per la lavorazione della sostanza stupefacente. La droga sequestrata, per un totale di circa una tonnellata, una volta immessa sul mercato avrebbe fruttato circa otto milioni di euro.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto