Estorsione ai De Masi, confermate le condanne per il boss Crea e suo figlio

I due sono stati condannati rispettivamente a 12 e 8 anni di reclusione. Sentenza emessa dalla Corte d’appello di Reggio Calabria

REGGIO CALABRIA La Corte d’appello di Reggio Calabria ha confermato le condanne emesse in primo grado a carico del boss di Rizziconi Teodoro Crea e del figlio Giuseppe, attualmente detenuti entrambi in regime di 41 bis, per la presunta estorsione, aggravata dalle modalità mafiose, ai danni degli imprenditori Giuseppe e Nino De Masi. Per Teodoro Crea e per il figlio Giuseppe la conferma riguarda la condanna, rispettivamente, a 12 ed 8 anni di reclusione.
Teodoro Crea ed il figlio, secondo l’accusa, avrebbero costretto gli imprenditori De Masi a consegnare trattori e macchine per l’agricoltura, altri attrezzi e materiale vario, senza mai pagare il corrispettivo economico. Il valore della merce estorta ammontava ad oltre 180 mila euro.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto