Evade le imposte per 2 milioni, nei guai un imprenditore edile di Scilla

Disposto dalla Procura di Reggio Calabria il sequestro preventivo di beni per 120mila euro. Operazione della Guardia di finanza

REGGIO CALABRIA Avrebbe nascosto al fisco oltre 2 milioni di euro. Per questo motivo i finanzieri del comando provinciale di Reggio Calabria hanno eseguito a suo carico un’ordinanza a emessa dal Gip del Tribunale della città dello Stretto, su proposta della procura della Repubblica, che ha disposto il sequestro preventivo di oltre 120.000 euro. Si tratta di un imprenditore di Scilla, rappresentante legale di una società operante nel settore edile. La misura è l’epilogo di indagini scaturite da una verifica fiscale svolta dalla compagnia della Guardia di Finanza di Villa San Giovanni. L’azione svolta dai finanzieri era stata orientata alla verifica del corretto assolvimento degli obblighi previsti dalle disposizioni tributarie vigenti ai fini dell’assolvimento delle imposte dirette, dell’Iva e dell’Irap. Ne era scaturito che l’azienda in questione, per tutte le annualità oggetto di controllo, oltre a una evasione dell’Iva per circa 270.000 euro, aveva omesso di dichiarare elementi reddituali per circa 2 milioni derivanti dall’attività imprenditoriale. I finanzieri hanno individuato e sottoposto a sequestro un patrimonio direttamente riconducibile all’indagato, composto da disponibilità finanziarie liquide (conti correnti, polizze assicurative), nonché da 4 autovetture.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto