Autorità portuale dello Stretto, Mega riconfermato al vertice

Decisione del Consiglio dei ministri, che ribadisce la scelta fatta a maggio dal Mit. Dieni (M5S) soddisfatta: «Ora lo sviluppo dell’intera area può ricevere grande impulso»

È stata confermata in Consiglio dei ministri la nomina, fatta dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, di Mario Paolo Mega a presidente della Autorità di Sistema Portuale dello Stretto.  La scelta di Mega da parte del Mit era arrivata a maggio, al termine della procedura di raccolta di manifestazioni di interesse avviata a marzo, ed è maturata dopo una lunga e attenta valutazione dei numerosi curricula giunti al Mit.  Mega, ricorda il Ministero, «ha una comprovata esperienza non solo nel settore dell’economia dei trasporti e portuale, ma nello specifico all’interno di un’autorità portuale. È infatti un ingegnere dalla indiscutibile professionalità, attualmente dirigente tecnico del servizio infrastrutture, innovazione tecnologica e pianificazione strategica dell’autorità portuale di Bari, istituzione per cui lavora dal 2003. La sua ampia esperienza nell’ambito specifico di una Autorità portuale sarà indispensabile all’avvio dell’attività di un’Autorità di nuova istituzione. Negli anni è stato, tra le altre cose, anche componente del Comitato tecnico di Assoporti per le materie dell’innovazione tecnologica e la creazione di sistemi Its».  Con Mega, sottolinea ancora il Mit, «la 16esima Autorità di distretto portuale potrà operare per garantire il giusto rilancio ai porti di Messina, Milazzo, Tremestieri, Villa San Giovanni e Reggio Calabria, che le fanno capo, e lo sviluppo dell’economia dell’area strategica dello Stretto». Soddisfazione per la riconferma di Mega viene espressa dai portavoce nazionali del Movimento 5 Stelle Federica Dieni, Francesco D’Uva, Barbara Floridia, Alessio Villarosa, Grazia D’Angelo e Antonella Papiro. «Si tratta – commenta la deputata Federica Dieni – di una grande opportunità per lo sviluppo dell’intera area dello Stretto. La nuova Autorità di Sistema creerà una sinergia inedita tra la Calabria e la Sicilia e renderà operativo un sistema integrato di trasporti, conditio sine qua non per la crescita dell’economia e del turismo sostenibile. La nomina del nuovo presidente è il primo passo di un cammino che porterà alla crescita di un’area fondamentale per tutto il Sud Italia».

 







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto