Scoperte due piantagioni di canapa nel Reggino, un arresto

A San Lorenzo i carabinieri hanno scoperto 600 piantine. A San Luca rinvenute 32 piante. Qui i militari hanno individuato e arrestato un uomo

SAN LUCA Due piantagioni sono state scoperte, con l’indispensabile ausilio dello Squadrone “Cacciatori”, dai carabinieri nel Reggino. La più grande in località Cropanè di San Lorenzo. Qui i militari della stazione di Cardeto, hanno rinvenuto una piantagione di canapa indiana, composta da quasi 600 piante di marijuana del tipo “Shunk”, dell’altezza media di un metro circa ed in pieno stato vegetativo. La piantagione, era circondata da rovi e felci ed era irrigata da un sistema di irrigazione a goccia temporizzato, che attingeva l’acqua da una vasca artigianale costruita con tronchi di legno e fango coperta con un telo in plastica. Mentre a San Luca, i militari della Compagnia di Bianco, hanno rinvenuto una piantagione di 32 piante di canapa indiana. Nell’occasione è stata accertato al responsabilità di un 55enne del luogo, avrebbe predisposto un vero e proprio sistema di irrigazione per curare le piante, le quali, al momento dell’intervento dei carabinieri, erano già alte due metri e dalle quali sono state estratte (e sequestrate) infiorescenze per circa sei chili. Determinante, per individuare l’uomo durante le fasi della coltivazione, è stato l’utilizzo di una telecamera, oltre ovviamente alla costante attività di osservazione dei carabinieri. L’uomo, che adesso dovrà rispondere del reato di coltivazione di stupefacente dinanzi al Tribunale di Locri, è ristretto agli arresti domiciliari.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto