Taurianova, nove consiglieri defenestrano il sindaco Scionti

Le dimissioni hanno causato la chiusura anticipata della consiliatura. Il primo cittadino viveva da tre anni sotto scorta

scionti

TAURIANOVA Le dimissioni contestuali protocollate stamattina da nove consiglieri comunali (Roy Biasi, Maria Teresa Perri, Marianna Versace, Raffaele Scarfò, Filippo Lazzaro, Stella Morabito, Daniele Prestileo, Cettina Nicolosi e Rocco Sposato) hanno di fatto posto fine prima del tempo alla sindacatura di Fabio Scionti, del Pd, eletto nel novembre del 2015 alla guida di una coalizione civica.
Una legislatura travagliata sin dall’inizio con abbandoni di pezzi della maggioranza che ha portato ad equilibri fragili che ne hanno compromesso la stabilità. Scionti era stato eletto dopo l’ennesimo scioglimento per mafia del comune della Piana di Gioia Tauro, il primo che nel 1991 subì l’onta del provvedimento. Il primo cittadino viveva da tre anni sotto scorta per via di un’intimidazione di cui era rimasto vittima.
Adesso a Taurianova si aspetta la nomina, da parte della Prefettura, di un Commissario che guiderà il comune fino alle prossime elezioni amministrative previste per la metà del 2020.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto