La cabina elettrica va in tilt, «rischiato un nuovo rogo a San Ferdinando»

Solo l’intervento immediato dei Vigili del Fuoco ha evitato che le fiamme che hanno avvolto la struttura che genera corrente elettrica si estendessero anche alle tende. L’Usb: «Nei giorni scorsi avevamo fatto presente, tra gli altri, anche questo problema»

REGGIO CALABRIA «Stamattina la cabina elettrica della tendopoli di San Ferdinando è andata a fuoco. L’intervento immediato dei Vigili del Fuoco ha evitato che l’incendio si propagasse con conseguenze ben più gravi». La cronaca di un disastro, quasi annunciato, è contenuta nell’allarme lanciato dal sindacato Usb che tramite uno dei responsabili, Peppe Marra, comunica quanto accaduto nella tendopoli dove trovano riparo i braccianti stagionali della piana.  «È da mesi che si verificano continue interruzioni dell’erogazione della corrente elettrica a causa di sovraccarichi e l’episodio di oggi era quindi facilmente preventivabile – spiega il sindacato -. Nei giorni scorsi abbiamo inviato al Prefetto di Reggio Calabria, ed estesa a Regione Calabria e Comune di San Ferdinando, una richiesta di incontro urgente. Tra le problematiche da discutere, insieme alle condizioni di lavoro e all’accesso ai permessi di soggiorno, al primo punto avevamo previsto proprio questo argomento. Nell’auspicare l’immediato ripristino della fornitura elettrica, fondamentale per garantire le condizioni minime di vivibilità nella tendopoli, ribadiamo con forza l’esigenza di una convocazione immediata per vagliare soluzioni che mettano al centro l’inserimento abitativo diffuso dei lavoratori agricoli e la possibilità di potersi affittare una casa».







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto