Scoperta una piantagione di marijuana, 55enne reggino in manette

Il gip del tribunale di Locri ha disposto gli arresti domiciliari per Giuseppe De Velli. I carabinieri hanno scovato 475 piante perfettamente irrigate mediante un sistema di tubi in polietilene

REGGIO CALABRIA I carabinieri della stazione di Caulonia Marina e dello Squadrone Eliportato Cacciatori Calabria hanno dato esecuzione ad un’ordinanza applicativa della misura cautelare degli arresti domiciliari, nei confronti di Giuseppe De Velli, cinquantacinquenne di San Giovanni di Gerace, responsabile di produzione di sostanza stupefacente. Il provvedimento emesso dal gip presso il tribunale di Locri rappresenta l’epilogo di un’attività d’indagine effettuata dai Carabinieri a seguito del rinvenimento di una piantagione di marijuana lo scorso luglio. In particolare, i militari dell’arma, nel corso di un rastrellamento, hanno rinvenuto in un’area demaniale di contrada Iucarello di San Giovanni di Gerace, una piantagione di marijuana composta da circa 475 piante di altezza compresa tra i 60 e i 180 cm, irrigata mediante un sistema di tubi in polietilene con rubinetti del tipo «goccia a goccia». Le indagini effettuate dai militari dell’Arma hanno permesso di documentare che l’uomo, già noto alle forze dell’ordine per reati in materia di stupefacenti, si prendeva cura della piantagione provvedendo alla concimazione, all’irrigazione ed alla coltivazione.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto