Coronavirus, morto un paziente a Reggio Calabria: è il dodicesimo

Contagiati al Gom un infermiere e un operatore socio sanitario del reparto di Medicina d’Urgenza

REGGIO CALABRIA Oggi è deceduto un uomo di 75 anni con pluripatologie severe e condizioni molto critiche già prima dell’ingresso in Terapia Intensiva. Lo rende noto la Direzione Aziendale del Grande Ospedale Metropolitano “Bianchi Melacrino Morelli” di Reggio Calabria che porge ai suoi familiari le più sentite condoglianze.
Oggi sono stati sottoposti allo screening per CoViD-19 314 soggetti. Di questi, 2 sono risultati positivi al test. Si tratta di un infermiere professionale e di un operatore socio sanitario in servizio presso la Medicina d’Urgenza. Ad entrambi la direzione del Gom esprime tutto il sostegno e gli auguri per una pronta guarigione a nome di tutto il personale ospedaliero.
Già diversi giorni prima dell’ordinanza del presidente della Regione Calabria n. 20 del 27 marzo 2020, il Gom ha iniziato ad effettuare i tamponi a tutto il personale sanitario. Finora sono stati controllati circa 500 dipendenti. Pertanto, sebbene dolorosi, secondo la Direzione Aziendale alcuni contagi possono essere considerati fisiologici.
I pazienti ricoverati in ospedale sono attualmente 39: 35 in degenza ordinaria e 4 in Terapia Intensiva. I pazienti deceduti sono 12, così come 12, in seguito ad una dimissione avvenuta in data odierna, sono i pazienti dimessi perché guariti.
A chiunque voglia chiedere informazioni o in caso di sintomi sospetti si raccomanda di non recarsi al Pronto Soccorso, ma di contattare il numero Verde 1500 del Ministero della Salute e il numero Verde 800 76 76 76 della Regione Calabria.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto