Covid-19, Anghelone: «Meno burocrazia per le imprese»

La ricetta dell’assessore alle attività produttive del Comune di Reggio Calabria per la grave carenza di liquidità delle imprese artigiane

REGGIO CALABRIA L’assessore alle attività produttive del Comune di Reggio Calabria, Saverio Anghelone interviene sulla grave carenza di liquidità che interessa le imprese artigiane. «Il Fondo per la concessione di incentivi a sostegno e per lo sviluppo dell’artigianato calabrese previsti dalla deliberazione regionale n. 580 del 23/12/2017 – spiega – prevede contributi fino al 65 % per spese di investimento e in conto interessi per imprese artigiane».
Tuttavia, ricorda Anghelone, «il contributo è a sportello fino all ‘esaurimento delle risorse disponibili. Per poter beneficiare della misura le imprese artigiane hanno dovuto contrarre un finanziamento con un istituto di credito». L’assessore lancia il suo monito: «La grave carenza di liquidità in cui versano le imprese artigiane in questo momento di blocco delle attività a causa dell’emergenza Covid, impone uno sforzo da parte della Regione Calabria nell’accelerare le liquidazioni ed i pagamenti. Si chiede inoltre alla presidente Santelli di estendere il contributo del 65% anche sul reintegro capitale circolante finalizzato alla formazione di scorte di materie prime e prodotti finiti. Questa dice – è la fase nella quale l’Italia ha l’obbligo di sburocratizzarsi, rendendo molto più snelle e veloci le procedure a favore degli imprenditori e di tutto il popolo italiano».







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto