Proseguono gli sbarchi sullo Jonio, 67 migranti nel porto di Roccella

Quarantasei uomini, 10 donne e 11 minori a bordo di un veliero di 14 metri salpato sei giorni fa dalla Turchia. L’imbarcazione è stata fermata appena ha varcato il confine delle acque territoriali

di Fabio Papalia
ROCCELLA JONICA Sessantasette migranti sono sbarcati stanotte al porto di Roccella Jonica scortati dalla Guardia di Finanza della sezione operativa navale. I migranti, tra cui 46 uomini, 10 donne e 11 minori, per lo più di nazionalità afgana, irachena, siriana e iraniana più 4 pachistani, 5 egiziani, un turco, un palestinese e un marocchino, erano a bordo di una imbarcazione a vela di 14 metri partita dal porto turco di Antalya 6 giorni fa. Il veliero è stato avvistato fuori dalle acque territoriali ed è stato fermato dopo avere varcato il confine delle acque territoriali, a 11 miglia a largo di Capo Spartivento, grazie ad una attività congiunta di un pattugliatore del Gruppo operativo aeronavale di Taranto e di una vedetta della sezione operativa navale di Roccella Jonica.
Gli scafisti non sono ancora stati individuati, si ipotizza che possano celarsi tra i migranti. Le indagini per la loro individuazione sono condotte dalla sezione operativa navale della Guardia di Finanza di Roccella Jonica insieme alla Squadra mobile di Reggio Calabria, con il coordinamento della Procura di Locri e della DDA di Reggio Calabria.
L’imbarcazione è giunta al porto alle ore 1,25 della notte, è stata sequestrata e i migranti affidati al dispositivo di accoglienza, trasportati al palazzetto dello sport per essere rifocillati e per effettuare il tampone al covid-19. (redazione@corrierecal.it)





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto