L’Antitrust punta i traghetti dello Stretto: «Prezzi troppo alti»

Fari sul monopolio di “Caronte & Tourist” dopo una denuncia del marzo 2018. Il confronto con i prezzi praticati da altri operatori su rotte analoghe avrebbe evidenziato le anomalie

ROMA Faro dell’Antitrust nei confronti di Caronte & Tourist S.p.A., attiva nei collegamenti tra Villa San Giovanni e Messina. Lo annuncia la stessa autorità nel bollettino settimanale spiegando che l’istruttoria è stata aperta «a seguito della ricezione di una denuncia, nel marzo 2018, in cui si segnalava l’applicazione di tariffe particolarmente elevate per i servizi di traghettamento tra Villa San Giovanni e Messina, asseritamente causate dal monopolio di fatto della società Caronte & Tourist nei trasporti marittimi sullo Stretto».
L’Autorità ha così «provveduto a svolgere una serie di accertamenti, anche inviando richieste di informazioni alle Autorità portuali interessate, al fine di acquisire elementi in merito alle condizioni di domanda e di offerta dei servizi di trasporto marittimo nello Stretto». La società ha ora due mesi di tempo per rispondere alla sollecitazione dell’Autorità.
«Sulla base dell’analisi dei prezzi praticati da altri operatori per rotte analoghe, in termini di tempi di percorrenza e di distanza in miglia marine, – scrive l’autorità – risulta come i prezzi applicati da C&T, in particolare nell’ipotesi di un unico passeggero che viaggia con un autoveicolo al seguito, siano di gran lunga più elevati di quelli praticati da altri operatori».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto