Il voto ai raggi X: Forza Italia esulta, crollo Lega. Pd, sempre tormenti. Disfatta 5 Stelle

L’analisi dell’esito delle Comunali nei capoluoghi in cui si è votato, Reggio e Crotone, in raffronto con le Regionali di otto mesi fa

CATANZARO Nel centrodestra esulta Forza Italia, che si conferma primo partito della coalizione in Calabria, Fratelli d’Italia “tiene”, soprattutto a Crotone, e comunque supera una Lega in evidente caduta. Nel centrosinistra il Pd continua ad arrancare, mentre per il Movimento 5 Stelle è ancora una volta una disfatta. In estrema sintesi, e a scrutinio ancora non definitivo, è questa la prima “lettura” dell’esito delle elezioni comunali nei due capoluoghi in cui si è votato – Reggio e Crotone – rispetto alle elezioni regionali di ormai 8 mesi fa.

CENTRODESTRA Leader del centrodestra alle Regionali, Forza Italia guidata dalla governatrice Jole Santelli (ne è la coordinatrice regionale) a queste Comunali sembra aver creato un solco rispetto agli alleati. A Reggio Calabria – 175 sezioni scrutinate su 218 – gli azzurri superano l’11%, di poco inferiore al dato cittadino delle Regionali, ma distanziano nettamente la Lega, che sfiora un 5% chiaramente negativo se si pensa che il candidato sindaco dello schieramento, Minicuci, è stato espresso dai salviniani, la cui “onda lunga” in Calabria sembra essersi arenata. Meglio, molto meglio della Lega a Reggio fa Fratelli d’Italia (i meloniani sono intorno all’8%), una quota certo piuttosto distante da quella raggiunta alle Regionali ma che si può giustificare ricordando le vicissitudini di FdI in riva allo Stretto in questi ultimi mesi. Anche a Crotone – 50 sezioni scrutinate su 74 – Forza Italia, con il suo candidato sindaco Manica, trascina la coalizione, attestandosi su una percentuale superiore al 12% che migliora anche quella delle Regionali nella città di Pitagora: a Crotone rispetto a otto mesi fa migliora anche Fratelli d’Italia (al 6,7%) mentre la Lega tramonta sotto il 4%, quasi dieci punti in meno rispetto alle Regionali. Per Salvini la Calabria è un “profondo rosso”, che il positivo risultato di Roy Biasi a Taurianova non basta a nascondere: del resto, le avvisaglie di un partito del Carroccio in affanno e pieno di malumori e di scontenti per la “tutela” bergamasca imposta dal leader c’erano e ci sono tutte, in tutti i territori. E probabilmente sono destinate pure ad acuirsi.

IL PD Ma queste Comunali in realtà si stanno rivelando amare anche per il Pd. In riva allo Stretto i democrat “resistono” con Falcomatà, che si giocherà la riconferma alla guida di Palazzo San Giorgio al ballottaggio, ma rispetto alle Regionali di gennaio perdono parecchi consensi, scesi di una decina di punti percentuali (a scrutinio ancora in corso il Pd a Reggio al momento oscilla intorno al 10,5%). Ma per il dem il vero “Ground Zero” è Crotone: l’abbraccio “fatale” con gli Sculco già era costato l’assenza della lista e del simbolo del Pd dalle urne, il futuro adesso è un ballottaggio che il centrosinistra vedrà con il cannocchiale. Un “capolavoro” in quella che una volta era una piazza rossa. E a San Giovanni in Fiore è andata addirittura peggio: in una (ormai ex) roccaforte della sinistra, si sfideranno al ballottaggio due candidati di centrodestra: Rosaria Succurro e Antonio Barile. Per il Pd si tratta adesso di capire se ci saranno i margini per il congresso, il cui svolgimento peraltro è legato soprattutto alle dinamiche nazionali: l’allontanamento nel tempo del congresso nazionale, sicuro se Zingaretti avesse perso su tutta la linea, in realtà potrebbe agevolare la celebrazione di quello regionale, ma si sa che in Calabria le correnti interne sono talmente agitate da rendere praticamente impossibile qualsiasi pronostico.

MOVIMENTO 5 STELLE E va malissimo il Movimento 5 Stelle, a conferma dell’ormai strutturale irrilevanza dei pentastellati nelle tornate elettorali nelle quali il voto non può essere “liquido” ma deve toccarsi con mano: rispetto alle Regionali un’ulteriore caduta nelle due città, vertiginosa sia Reggio Calabria (al momento a queste Comunali il M5S supera di poco un misero 2%, e il suo candidato sindaco è sesto sui nove totali) sia a Crotone (oggi oltre il 4%, alle Regionali a Crotone era il 12%), dove invece tira di più, ma molto di più, il civismo di Voce, la grande sorpresa di queste Comunali. (ant. cant.)





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto