Rifiuti, i comuni grecanici in crisi: «Difficoltà nella raccolta di tal quale e organico»

L’associazione dei comuni del Reggino chiede ai cittadini di «agire con responsabilità» dopo i problemi aggravati dall’incendio nella discarica di Siderno

REGGIO CALABRIA «Informiamo i cittadini residenti nei comuni dell’Area Grecanica che la grave crisi del sistema rifiuti si è ulteriormente aggravata in seguito all’incendio occorso il 25 settembre u.s. presso il centro di trattamento di Siderno. Le amministrazioni comunali ad esso afferenti, già fortemente provate dalle gravi difficoltà relative alla gestione del ciclo integrato dei rifiuti, in attesa di una rifunzionalizzazione dell’impianto sidernese, non potranno conferire il “tal quale” e la frazione organica». È quanto dichiarano dal Coordinamento dell’Associazione dei Comuni dell’Area Grecanica.
Per queste ragioni i rappresentanti dei chiedono ai ai cittadini di «agire con il massimo senso di responsabilità, compiendo ogni possibile sforzo ad esclusivo vantaggio del nostro ambiente».
Il coordinamento fa sapere anche che l’Ato rifiuti di Reggio Calabria (Ambito Territoriale Ottimale), «diretto dall’Ing. Pietro Foti, ha già attivato ogni procedura d’emergenza al fine di consentire (a partire da domani) il conferimento della frazione organica presso il centro di Vazzano, contestualmente è stato perfezionato l’iter burocratico per il trasferimento fuori sede dei rifiuti indifferenziati per tutto il periodo necessario. Tale trasferimento – conclude il coordinamento dell’Associazione dei Comuni dell’Area Grecanica – è subordinato purtroppo all’autorizzazione che si attende di ora in ora del gestore dell’impianto fuori regione».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto