Truffa da 200mila euro sugli acquisti agricoli: 14 denunce nel Reggino

Assegni falsi per pagare materiale e mezzi. L’organizzazione è stata scoperta dai carabinieri dopo una serie di perquisizioni

ARDORE I carabinieri di Ardore Marina hanno denunciato 14 persone del posto, ritenute responsabili, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata alle truffe.
L’indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Locri, è stata avviata a seguito di una serie di perquisizioni domiciliari effettuate nelle abitazione di alcuni degli indagati: nei pressi delle case, infatti, i militari hanno trovato alcuni documenti contraffatti.
Le individuazioni fotografiche e l’analisi dei tabulati telefonici hanno consentito, in seguito, di individuare una fitta rete di persone che, associandosi fra loro, avrebbero messo a segno numerosissime truffe che avrebbero consentito all’organizzazione di guadagnare in maniera illecita oltre 200mila euro.
I presunti truffatori, dopo aver visionato su un noto sito internet le inserzioni di mezzi, materiale agricolo e cavalli ed altro, contattavano telefonicamente il venditore e dopo aver carpito la sua fiducia, si facevano inviare la merce in un posto da loro stabilito dove consegnavano al corriere un assegno o altro titolo di credito, che portato successivamente all’incasso, risultava falso.
In alcuni casi, il tempestivo intervento dei Carabinieri allertati dalle parti offese, ha consentito di cogliere nella flagranza i truffatori e di recuperare il materiale.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto