Palmi, prima edizione del premio internazionale di poesia

L’iniziativa promossa dall’associazione “Prometeus” si inserisce nel cartellone delle manifestazioni della “Varia”

Palmi, tra le città più suggestive della Calabria si arricchisce anche del premio internazionale di poesia e racconti “Palmi Città della Varia”. L’iniziativa è stata voluta dall’associazione culturale “Prometeus onlus” che opera nel campo socio culturale a favore della comunità palmese ed è presieduta da Saverio Petitto.
Presidente del premio è la commercialista Anna Maria Deodato, pilastro della letteratura italiana che annovera nel suo palmares numerosi riconoscimenti ottenuti in concorsi letterari nazionali e internazionali.
Il premio si inserisce nei festeggiamenti della “Varia”, la tradizionale processione di un enorme carro, alto 16 metri, che rappresenta l’universo e l’assunzione in cielo della Vergine Maria che viene trasportato da 200 portatori. Sul carro trovano posto figuranti umani che rappresentano la Madonna, il Padreterno, gli Apostoli e gli Angeli.
La processione è in onore di “Maria Santissima della Sacra Lettera” patrona di Palmi. Si svolge l’ultima domenica di agosto ed è un evento che l’Unesco ha fatto rientrare tra i beni dell’umanità.
Il premio letterario diventa così un avvenimento narrativo che intreccia la “fabula” narrativa di un angolo di Calabria tra i più suggestivi di questo estremo lembo d’Italia. Un “racconto” nel racconto. Palmi decide così di rafforzare la sua storia culturale e allarga il panorama degli avvenimenti ponendo la Città della “Piana” al centro dell’attenzione nazionale e internazionale anche per la cultura oltre che per la tradizione.
Un traguardo che oltre al fascino intrinseco di un premio letterario, dona alla città e alla Calabria, una degna cornice per delimitare uno dei paesaggi più suggestivi e ricchi di storia del nostro Paese.
Palmi si affaccia sul Mar Tirreno, alle porte dello Stretto di Messina, avendo sullo sfondo Scilla (colei che dilania) e Cariddi (colei che risucchia), le due sirene della mitologia greca che Omero descrive nel raccontarci le gesta del mitico Ulisse il quale, spinto dalla sua curiosità, turò con la cera le orecchie dei suoi compagni e si fece legare all’albero maestro della sua nave per ascoltare il canto ammaliatore, ma letale, delle sirene.
Ecco un altro motivo per il quale il concorso letterario di Palmi offre al visitatore la possibilità di immergersi, con un po’ di fantasia, nella storia mitologica di questo Terra estrema. Esso, infatti, si prefigge di promuovere la cultura con la finalità di scoprire nuovi autori e valorizzare la poesia e la narrativa.
Il premio si articola in sei sezioni per opere inedite: poesia in lingua italiana, poesia in vernacolo, a tema religioso in lingua italiana, silloge di poesia, racconto breve in lingua italiana e poesia in lingua straniera.
La data di scadenza del bando di partecipazione è il 9 giugno. La premiazione si terrà il 24 agosto nella sala delle riunioni del Comune di Palmi.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto