In 30mila per il Jova Beach a Roccella. «La Calabria è un posto pazzesco» – FOTO E VIDEO

L’artista, nella seconda tappa calabrese del tour, fa riferimento al divieto di effettuare il concerto a Vasto. Il richiamo alla politica: «Deve fare di più per l’ambiente»

ROCCELLA JONICA «Non siamo hooligan che dove vanno distruggono tutto. Noi siamo diversi, dove andiamo costruiamo, rispettiamo l’ambiente, i luoghi e le persone. Lasciamo i luoghi più puliti di come li troviamo». Così Jovanotti si è presentato ai circa 30mila accorsi a Roccella Jonica per la seconda tappa calabrese del Jova Beach Party. Un chiaro riferimento alla vicenda di Vasto dove il concerto è stato vietato. Intanto a Roccella per tutto il pomeriggio si è ballato sotto il palco allestito sulla spiaggia, con fan di tutte le età arrivati dalla la Calabria e dalla Sicilia. L’artista ha anche “celebrato” il matrimonio di due giovani reggini. «Questo angolo di Calabria – ha detto – è fantastico, bellissimo. Organizzazione perfetta e tanta bella gente a cui piace la musica e il sano divertimento». Quindi un richiamo alla politica: «Deve fare di più per l’ambiente e la tutela del territorio. In ogni comune bisognerebbe fare la raccolta differenziata».
«Qui, in questa fetta di territorio della Calabria, siamo davanti ad un posto pazzesco. Questa è la California d’Italia. Qui c’è un mare fantastico che ti spacca il cuore dalla bellezza e dalla gioia e un entroterra meraviglioso. Grazie a Roccella e alla Calabria per l’ospitalità e l’accoglienza». Jovanotti, ha salutato tutti dal palco di Roccella Jonica, poco prima che il megaconcerto in spiaggia si concludesse dopo avere mandato spesso in delirio le migliaia e migliaia di spettatori. Ad assistere allo show persone di tutte le età e interi nuclei familiari provenienti da Calabria, Sicilia e da altre regioni del sud. Ospiti a sorpresa il cantautore cosentino Brunori Sas e Toto Cutugno.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto