Bianco, sequestrate 500 piante di cannabis. Due gli arresti

I movimenti sospetti di un pick-up e una citycar in un campo attirano l’attenzione dei finanzieri. Sul mercato, la marijuana prodotta avrebbe fruttato milioni di euro

REGGIO CALABRIA Nell’ambito di un’indagine coordinata dalla procura di Locri, la Guardia di finanza ha arrestato due persone sorprese a coltivare una piantagione di marijuana di vaste dimensioni in un campo in prossimità del comune di Bianco, in località Sant’Anna. L’attenzione dei finanzieri è stata attirata dai movimenti sospetti di un pick-up e una citycar, i cui conducenti erano soliti prendere una strada sterrata in una zona periferica di Bianco, facendo ingresso senza averne alcun titolo in un campo all’apparenza incolto. In realtà un appezzamento di terreno era servito a creare una coltivazione di cannabis indica nascosta da una folta vegetazione. Sequestrate oltre 500 piante di marijuana, dell’altezza variabile tra gli 0,5 e i 2,5 metri. Dalla piantagione si sarebbe potuta ricavare una notevole quantità di stupefacente che, una volta immessa sul mercato, avrebbe fruttato proventi illeciti per milioni di euro. I due indagati sono ai domiciliari.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto