Acque industriali nella rete fognaria del Reggino, sequestrati 8 autolavaggi

Gli impianti sono stati individuati dai carabinieri forestali assieme alla polizia locale di Melito Porto Salvo. Oltre che in quest’ultima cittadina si trovano a Condofuri e Montebello Jonico

REGGIO CALABRIA Le acque di scarico degli autolavaggi, fortemente inquinate tanto da essere considerate dalla legislazione nazionale come acque reflue industriali, venivano scaricate illecitamente nella rete fognaria comunale. È questa la motivazione con cui i carabinieri Forestali di Melito di Porto Salvo e di Bagaladi, assieme al personale della Polizia Locale di Melito, hanno denunciato 9 gestori e sequestrato 8 impianti a Melito Porto Salvo, Condofuri e Montebello Jonico.
Le acque reflue prodotte dagli autolavaggio risultano fortemente inquinate per la presenza di idrocarburi, di oli esausti e per i residui degli aggressivi detergenti utilizzati. Inevitabile quindi per i gestori incorrere nel sequestro preventivo degli impianti.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto