Atto intimidatorio a una cooperativa nel Reggino, rubati tutti i mezzi agricoli

Sono state sottratte macchine e attrezzature per un valore di circa 90mila euro. Indagano i carabinieri. «Non è la prima volta che subiamo furti»

PALIZZI Macchine e attrezzature agricole per un valore di circa 90mila euro sono state sottratte alla Cooperativa agricola “Terre Grecaniche”. A scoprirlo alcuni soci della Cooperativa che assieme a due operai e ad un agronomo erano andati al fondo agricolo della Cooperativa che lotta da tempo contro la ‘ndrangheta in zona. In particolare hanno rinvenuto il cancello di ingresso aperto con i lucchetti tagliati e tutte le macchine e le attrezzature agricole della Cooperativa, custodite in una casetta rurale e dentro un container adeguatamente protetto con barre e lucchetti di chiusura, erano state rubate.
I carabinieri, immediatamente intervenuti su richiesta dei Soci della Cooperativa Agricola Terre Grecaniche, hanno effettuato i rilievi previsti in questi casi e hanno avviato gli accertamenti e le indagini necessarie.
«Questo furto – si legge in una nota della Cooperativa che ha segnalato l’episodio – non è il primo che la Cooperativa subisce ad opera della criminalità organizzata. Un furto analogo è stato realizzato negli ultimi giorni del 2014 e denunziato ai Carabinieri il 14 gennaio 2015 in un altro Fondo Agricolo a Palizzi (RC) della Cooperativa Agricola Terre Grecaniche. In quell’occasione, sono stati rubati, in una casetta rurale, delle attrezzature agricole e degli arredi che la Cooperativa utilizzava per organizzare degustazioni per visitatori e turisti ed eventi sociali con i Soci. In ambedue i furti il messaggio che è stato recapitato alla Cooperativa Agricola Terre Grecaniche è sempre il medesimo “Qua comandiamo noi e ve ne dovete andare”».
Da qui la conclusione che anche quest’ennesimo episodio sia da ascrivere ad un atto di intimidazione della criminalità organizzata operativa nella zona.

ORLANDO: «ORA ABBIAMO BISOGNO DI AIUTO PER RIPARTIRE» «Purtroppo, quest’ultimo furto ha un impatto rilevante per la Cooperativa Agricola Terre Grecaniche, sia per il valore patrimoniale e operativo delle macchine e delle attrezzature rubate che per l’impossibilità di proseguire le attività di produzione con la tempestività richiesta dalle lavorazioni dei vigneti e dell’uliveto». Commenta Salvatore Orlando, presidente della Cooperativa. «La Cooperativa –aggiunge – deve provvedere immediatamente ad acquistare nuove macchine e attrezzature agricole (anche usate) per sostituire quelle rubate. Per l’acquisto potrà contare in parte sul rimborso dell’Assicurazione relativo alle due trattrici agricole. Per il rimanente importo, la Cooperativa Agricola Terre Grecaniche intende richiedere contributi di solidarietà a Istituzioni Pubbliche (Ministero degli Interni – Legge 44/99 – Fondo di Solidarietà), a Fondazioni No Profit e a Soggetti Privati (Organizzazioni No Profit, Cittadini) attraverso la promozione di una specifica campagna di solidarietà finalizzata al riacquisto delle macchine e delle attrezzature agricole rubate».
Secondo Orlando «siamo di fronte ad una emergenza continua che non permette di lavorare serenamente, di pianificare le attività, di dare sicurezza ai lavoratori e alle loro famiglie. Oggi tutto questo è amplificato dagli impatti devastanti della pandemia del coronavirus».
«Le nostre Cooperative e Associazioni – lancia un appello – hanno bisogno di essere aiutate per potere continuare a esercitare positivamente il loro ruolo di aziende e operatori eticamente orientati».







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto