Morto il vescovo calabrese Marra, aveva 87 anni

Il presule emerito di Messina è deceduto a Roma. Fu uno stretto collaboratore di Giovanni Paolo II

ROMA È morto ieri sera a Roma, all’età di 87 anni, monsignor Giovanni Marra, vescovo emerito di Messina. Nato a Cinquefrondi, in provincia di Reggio Calabria, il 5 febbraio 1931, fu ordinato sacerdote il 19 settembre 1953. Nel 1986 è stato nominato vescovo e dal 1989 al 1996 è stato Ordinario militare per l’Italia e dal 1997 al 2006 arcivescovo di Messina. Successivamente è stato anche Amministratore apostolico nella diocesi di Orvieto. Molto legato all’opera delle Missionarie della Carità, monsignor Marra, negli anni in cui operò a Roma, presso il Vicariato prima e poi alla Santa Sede, fu la “mano” di Giovanni Paolo II nel sostegno alle strutture delle suore di Madre Teresa che aprivano in quegli anni a Roma. In particolare seguì per la Santa Sede l’avvio di “Casa Allegria”, la struttura di accoglienza per ragazze madri nel quartiere periferico di Primavalle.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password