Sant’Onofrio, chiuso il cerchio attorno a Domenico Bonavota

L’uomo, ritenuto un esponente di vertice del clan, era irreperibile da dicembre 2017. I carabinieri lo hanno individuato in una casa di campagna

SANT’ONOFRIO Nella serata di ieri i carabinieri della Stazione di Sant’Onofrio dopo oltre sette mesi di ricerche hanno rintracciato Domenico Bonavota, ritenuto un esponente di vertice dell’omonimo clan mafioso il cui territorio d’influenza insiste su quel Comune. Bonavota è stato individuato in una casa di campagna alla periferia del centro del Vibonese.
L’uomo, che era stato arrestato nell’ambito dell’Operazione “Conquista” condotta dal Nucleo Investigativo del Comando provinciale dei carabinieri di Vibo Valentia, era irreperibile da dicembre 2017 quando dopo il suo ritorno a casa – era stato scarcerato – aveva fatto perdere le proprie tracce.
Negli ultimi sette mesi i carabinieri di Vibo Valentia non hanno mai smesso di cercare Bonavota, sul quale pendeva la risottoposizione alla sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno, interrotta a seguito dell’arresto e riattualizzata proprio ieri sera in occasione del rintraccio.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto