Dopo la condanna si dimette il presidente della Camera di commercio di Vibo

Ad Antonio Catania sono stati inflitti 2 anni e 6 mesi per tentata estorsione aggravata dalle modalità mafiose

VIBO VALENTIA Dopo la condanna a 2 anni e 6 mesi di reclusione per tentata estorsione aggravata dalle modalità mafiose (qui la notizia) Antonio Catania si dimette da presidente della Camera di commercio di Vibo. Nella lettera di dimissioni, protocollata il 27 dicembre, Catania scrive di aver deciso di fare un passo indietro per «mere ragioni di opportunità» in relazione alla vicenda giudiziaria che lo riguarda, rispetto alla quale continua «con estrema convinzione» a professare la sua «estraneità» ribadendo che l’accusa per cui è stato condannato in primo grado «non coincide affatto» con il suo modo di operare. «Nel rassegnare le dimissioni – aggiunge Catania – faccio presente di continuare comunque a confidare nella Giustizia alla quale affiderò peraltro un migliore esame della mia posizione, con l’appello che presenterò non appena sarò a conoscenza delle motivazioni poste a sostegno della sentenza di primo grado».







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto