Ancora intimidazioni nel Vibonese, cartucce e benzina a un’azienda a Soriano

Nel mirino è l’azienda che si sta occupando degli interventi di ristrutturazione dei fabbricati Aterp. Il titolare già vittima di una gambizzazione e di altri messaggi intimidatori

SORIANO CALABRO Non si ferma l’escalation di intimidazioni nel Vibonese (qui l’articolo con gli episodi più recenti). Stavolta a finire nel mirino è l’azienda che si sta occupando degli interventi di ristrutturazione dei fabbricati Aterp a Soriano Calabro. Persone non identificate hanno infatti lasciato una tanica contenente benzina e una busta da lettere contenente due cartucce per fucile calibro 12 davanti alla porta d’ingresso dell’ufficio di cantiere della società “Itec Srl”. La ditta obiettivo dell’intimidazione è di proprietà dell’imprenditore edile Antonino Chiaromonte, di 55 anni, di Triparni, in passato già vittima di una gambizzazione e di altri messaggi intimidatori, l’ultima delle quali a Portosalvo, frazione di Vibo Valentia, il 13 settembre dello scorso anno. A scoprire la nuova intimidazione sono stati alcuni operai dell’impresa, che hanno immediatamente avvertito il titolare della ditta, con sede legale a Vibo Valentia, che ha denunciato l’accaduto ai carabinieri.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto