Tentata rapina nel Vibonese: bloccato un malvivente, ricercati altri due

Irruzione con mazze ferrate nell’Ufficio postale di Gerocarne: i rapinatori sono rimasti a mani vuote e si sono dati alla fuga. Un 28enne è stato bloccato dopo un rocambolesco inseguimento nelle campagne circostanti

VIBO VALENTIA Lunedì mattina, intorno alle 9, due persone con il volto travisato da un passamontagna e armate di mazze ferrate hanno fatto irruzione nell’Ufficio postale di Gerocarne, nel Vibonese. In quel momento le persone presenti nell’ufficio sono scappate all’esterno mentre i due malviventi, hanno rotto con le mazze ferrate uno dei vetri blindati minacciando il cassiere per farsi consegnare il denaro. I soldi però erano custoditi in una cassaforte con apertura programmata a tempo e quindi i due sono scappati a mani vuote con un terzo soggetto a bordo di una autovettura Fiat Panda bianca.
Lanciato l’allarme, i militari della Compagnia carabinieri di Serra San Bruno hanno subito accerchiato la zona per chiudere tutte le vie di fuga. Una manciata di minuti dopo l’auto è stata intercettata dai carabinieri della locale Sezione operativa nelle campagne circostanti, dove è iniziato un rocambolesco inseguimento in alcune strade sterrate e di difficile percorribilità, tanto da far richiedere l’intervento dell’elicottero dell’8°Elinucleo di Vibo Valentia e dello Squadrone Eliportato “Calabria”.
L’inseguimento, prima in auto e poi a piedi, ha consentito di bloccare uno dei tre, un 28enne originario della provincia di Reggio Calabria, che aveva provato a nascondersi nella fitta boscaglia in località “San Rocco” di Gerocarne, mentre gli altri due sono riusciti a darsi alla fuga e sono tuttora ricercati. Il 28enne è stato fermato e deferito alla Procura di Vibo Valentia per le valutazioni del caso.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto